Territori conosciuti

#Palermo
#Provincia di Palermo

I miei tag

#Problem_Solving
#Mare_Sole
#Enogastronomia

Ciao, mi chiamo Vincenzo o 37 anni e sono molto legato alla mia terra.

Sono nato e cresciuto in Sicilia, a Palermo, amandola nonostante le sue innumerevoli difficoltà e diversità, che comunque mi hanno aiutato a diventare un uomo.

Ho viaggiato molto per via dello sport che pratico, la Pallamano, ho imparato da molte culture diverse, ma ho sempre tenuto in mente gli insegnamenti di mio padre e mio nonno che sono stati fondamentali.

Palermo può, purtroppo ancora oggi, incutere timore, ma vi posso assicurare che una volta arrivati difficilmente andrete via contenti di farlo. Gli amici più stretti mi definisco autore, ma in realtà ho pubblicato un solo libro, anche se il secondo è quasi pronto.

Mi piace molto leggere e mangiare bene, e da questo punto di vista Palermo difficilmente la si batte. Offre diversità di cibo, spaziando tra carne, pesce, verdura e frutta, tutto assolutamente di produzione propria.

Mi sono diplomato a 21 anni, ho fatto una serie infiniti di lavori, ho allenato in una associazioni per ragazzi diversamente abili, alleno tutt’oggi i ragazzi più piccoli della società in cui gioco, ed ho abbandonato l’università anzi tempo perché urgeva lavorare.

Palermo è una città che offre tanto, sia dal punto di vista Culturale, la Cattedrale, il Teatro Massimo, I Quattro Canti, Piazza Pretoria, uno dei mari più belli d’Italia, Mondello o ancora Cefalù, per non parlare delle Madonie o di Monreale.

Insomma in una vacanza a Palermo e nella sua provincia si fa prima a scegliere ciò che non si vuole visitare e non il contrario.

Come detto in precedenza, la città offre una vasta gamma di scelta culinaria e le prelibatezze nostrane, pane con la milza, panelle e crocchè, stigliola e specialità marinare ne fanno da padrona.

Il traffico può essere uno dei punti deboli della città, ma con l’avvento del tram anche questo punto è stato smorzato.

Vuoi scegliere il tuo Indigènio?

Nella richiesta di viaggio puoi indicare il nome dell’Indigènio che hai scelto.

Se invece non indichi nessuno ti assegneremo noi quello più esperto nella tua destinazione di viaggio.

Vincenzo Saglimbene

Professione

Impiegato

Lingue parlate

#Italiano

I miei link

Qualche info su

Vincenzo Saglimbene

Professione

Impiegato

Lingue parlate

#Italiano

I miei link
Territori conosciuti

#Palermo
#Provincia di Palermo

I miei tag

#Problem_Solving
#Mare_Sole
#Enogastronomia

Ciao, mi chiamo Vincenzo o 37 anni e sono molto legato alla mia terra.

Sono nato e cresciuto in Sicilia, a Palermo, amandola nonostante le sue innumerevoli difficoltà e diversità, che comunque mi hanno aiutato a diventare un uomo.

Ho viaggiato molto per via dello sport che pratico, la Pallamano, ho imparato da molte culture diverse, ma ho sempre tenuto in mente gli insegnamenti di mio padre e mio nonno che sono stati fondamentali.

Palermo può, purtroppo ancora oggi, incutere timore, ma vi posso assicurare che una volta arrivati difficilmente andrete via contenti di farlo. Gli amici più stretti mi definisco autore, ma in realtà ho pubblicato un solo libro, anche se il secondo è quasi pronto.

Mi piace molto leggere e mangiare bene, e da questo punto di vista Palermo difficilmente la si batte. Offre diversità di cibo, spaziando tra carne, pesce, verdura e frutta, tutto assolutamente di produzione propria.

Mi sono diplomato a 21 anni, ho fatto una serie infiniti di lavori, ho allenato in una associazioni per ragazzi diversamente abili, alleno tutt’oggi i ragazzi più piccoli della società in cui gioco, ed ho abbandonato l’università anzi tempo perché urgeva lavorare.

Palermo è una città che offre tanto, sia dal punto di vista Culturale, la Cattedrale, il Teatro Massimo, I Quattro Canti, Piazza Pretoria, uno dei mari più belli d’Italia, Mondello o ancora Cefalù, per non parlare delle Madonie o di Monreale.

Insomma in una vacanza a Palermo e nella sua provincia si fa prima a scegliere ciò che non si vuole visitare e non il contrario.

Come detto in precedenza, la città offre una vasta gamma di scelta culinaria e le prelibatezze nostrane, pane con la milza, panelle e crocchè, stigliola e specialità marinare ne fanno da padrona.

Il traffico può essere uno dei punti deboli della città, ma con l’avvento del tram anche questo punto è stato smorzato.

Vuoi scegliere il tuo Indigènio?

Nella richiesta di viaggio puoi indicare il nome dell’Indigènio che hai scelto.

Se non indichi nessuno ti assegneremo noi quello più esperto nella tua destinazione di viaggio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close