Indigeni Geni! Quando essere del posto vale oro…

adobestock_65465650-mod-indigenio-picc

“…La mia terra è la più bella del mondo, ma potrebbe essere sfruttata meglio…”

“…Tutti i turisti vanno in quella spiaggia, quando vicino ce ne sono di migliori e poco frequentate…”

“…I turisti si lamentano dei costi troppo alti per una vacanza nella mia zona, eppure io che ci abito riesco a spendere molto meno…”

Sono frasi classiche, pensieri che hai sentito di sicuro se vivi in un posto bello e quindi ambito dai turisti e dai viaggiatori.

Ed è proprio questo l’argomento di questo post: vogliamo farti conoscere meglio un fenomeno che può cambiare in meglio la tua vita.

Dunque, facciamo che tu sei una persona appassionata del tuo territorio e ti piace conoscere persone nuove. Pensi, con ragione, di essere la persona giusta alla quale chiedere un consiglio di viaggio per la zona nella quale vivi perché conosci dei posti bellissimi, ti sai muovere, hai molti contatti e ottime capacità organizzative.

Ora di faccio una domanda: sai che le tue conoscenze ed attitudini potrebbero essere di aiuto a moltissime persone?

Per intenderci, partiamo da una frase che mi piace molto:

Il paradosso della scelta: perchè più equivale a meno.

A dirlo è Barry Schwartz, noto professore di teorie sociali ed autore del libro “The paradox of choice. Why more is less”. Schwartz sostiene che, se disporre di una vasta gamma di possibilità è meglio di non averne, superato un certo limite l’abbondanza di scelta può avere l’effetto opposto.

Forse ti stai chiedendo quale sia il nesso tra te e il paradosso della scelta.. ora provo a dirtelo e alla fine ti chiederò se sei d’accordo 🙂

Mettiamoci nei panni di uno Smart Traveller, ossia di un viaggiatore Fai da Te. Ogni Smart Traveller che si rispetti vuole organizzare da sé la propria vacanza e, chiaramente, Vuole il Meglio. Non vuole buttare i propri soldi, sogna invece una vacanza particolare, avvincente, bella da raccontare.

Secondo te, gli Smart Traveller si scontrano con il paradosso della scelta mentre organizzano i propri viaggi?

Pensaci… ma la nostra risposta è: ASSOLUTAMENTE SI!

Questo perché, quando si cerca sul web, le informazioni sono troppe, poco precise o non affidabili poiché a sfondo commerciale. I viaggiatori rischiano di prendere decisioni per la popolarità dell’informazione, e non per la sua veridicità.

Questo si traduce spesso in scelte sbagliate, imprevisti di ogni genere, occasioni mancate. E, diciamolo, un territorio è molto più di quanto una recensione possa raccontare.

Parliamo di un fenomeno di dimensioni enormi: milioni di persone per le quali è palese che “troppe informazioni” equivale a “nessuna informazione”.

Ma ora veniamo a noi: qual è il nesso tra te e il paradosso della scelta? Forse lo hai già intuito:

TU PUOI ESSERE LA SOLUZIONE AL PROBLEMA DELLA SCELTA DI TANTISSIMI SMART TRAVELLER CHE SOGNANO UNA VACANZA NELLA TUA TERRA

Come? Semplicissimo.
Prova ad immaginare quanto un contatto, al telefono o via mail, tra te e un viaggiatore potrebbe aiutarlo a sciogliere dei dubbi e a migliorare il progetto di viaggio.

Ma non solo, il fatto che questo sia un piccolo sforzo per te, ma porti grande valore aggiunto per il viaggiatore, apre la via a delle possibilità di guadagno che possono trasformare la tua passione, in un bellissimo stile di vita.

Certo… non possono farlo tutti!

Infatti, per offrire soluzioni bisogna essere delle “persone giuste”, ben informate e comunicative. Ma una cosa è certa: per un cambiamento di questo tipo, gli ingredienti ci sono tutti e i tempi sono maturi… sta arrivando!

Spero per te tu sia una di quelle “persone giuste”… cogliendo l’occasione che il mondo ti sta proponendo.
A presto! 😉

TI INTERESSA L’ARGOMENTO

Approfondiscilo leggendo un’altro post correlato 🙂

Related Posts

Leave a reply


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close