La leggenda dei gatti neri nasce col Carnevale di Venezia?

Mask for the carnival, Venice, Veneto, Italy - Maschera per il carnevale, Venezia, Veneto, Italia

Puoi usare INDIGÈNIO per organizzare al meglio le tue vacanze. GRATIS

I nostri esperti locali, gli Indigèni, vivono e conoscono la tua destinazione di viaggio e possono darti consigli e dritte che solo una persona del posto può conoscere.

“Se un gatto nero la strada ti attraverserà, molta sfortuna ti porterà… Se la iella non vuoi acchiappare, per altra strada dovrai camminare”.

Ma perché il gatto nero porta sfortuna?

Ci sono molte leggende in merito, una di queste risale proprio da Venezia, nel periodo di Carnevale.

Come sappiamo, un tempo Venezia era una città prevalentemente commerciale, brulicante di merce in vendita di ogni tipo, e navi di ogni dimensione. Ma si sa, in un posto così brulicante di vita, la mancanza di pulizia e igiene degli alimenti portava con sé la conseguente invasione di topi… E l’unico modo per controllare tale problema era popolare la città di altrettanti gatti, pronti a cacciare senza sosta i roditori tanto odiati dai mercanti e nobili della bella Venezia.

Ma torniamo nel periodo in questione: si dice infatti che le belle dame veneziane della nobiltà, in occasione del Carnevale, si facessero commissionare dei vestiti ricchi di decorazioni e accessori, ai quali le sartorie potevano lavorarci anche più di un anno. Tale usanza sfociava in una specie di gara: chi aveva il vestito più lungo e decorato mostrava uno status sociale più elevato!

Ma è qui che prende vita la leggenda…

Per tali eventi infatti, le dame erano solite calzare strane scarpe, talmente alte da sembrare trampoli, per essere più in vista e donare più attenzione al loro vestito. Il guaio era che tra i vicoli poco illuminati di Venezia, era difficile notare la figura sfuggente dei gatti in piena caccia ai topi, specie se la loro pelliccia era di colore nero!

Molto spesso le dame si imbattevano nei poveri animali senza accorgersene, perdendo così l’equilibrio, e finendo per cadere nei canali veneziani rovinando il prezioso manufatto indossato. Naturalmente questa è solo una leggenda, ma si sa…. Ogni storia, anche la più fantasiosa, prende vita anche da un briciolo di verità.

Buon Carnevale!

Inizia ora ad usare INDIGÈNIO!

Invia la richiesta di viaggio ed entrerai in contatto con l’Indigènio più esperto della tua destinazione.

 

Leave a reply


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookie Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close